frittura-di-paranza


Ingredienti

  • 800 gr di pesciolini misti
  • Farina bianca
  • 2 uova
  • Sale
  • Olio extravergine d’oliva

Preparazione Frittura di paranza

Frittura di paranza è un misto di piccoli pesci come triglie, gamberetti, alici, seppioline, calamaretti, merluzzetti. Le paranze erano le barche dei pescatori.Aa fine giornata, dopo aver selezionato il pesce per tipologia e grandezza si raccoglievano tutti i pesciolini rimasti e, visto che nulla andava buttato, si preparava un’ottima frittura di pesce poco pregiato ma comunque fresco.

Sciacquare i pesciolini, magari usando uno scolapasta o un colino a fori grandi. Sbattere le due uova e unirvi i pesci. Rimescolare. Passare i pesci nella farina facendo attenzione che siano tutti ben infarinati. Preparare una padella antiaderente e versare un dito d’olio. Far surriscaldare, provare a tuffare una goccia di uovo sbattuto nell’olio, appena inizia a scoppiettare vuol dire che è pronto per iniziare la frittura. Prendere i pesci e tuffarli nella padella. Attendere che si dorino da tutti i latirigirando. Ripetere l’operazione fino all’esaurimento dei pesci e servire ben caldi. Condire solo con succo di limone.

Informazioni e abbinamenti

Ricetta per 6 persone
Preparazione: 20 minuti Difficoltà: facile
Vino suggerito: bianco secco, Etna bianco